Soluzioni software per la pubblica amministrazione

fatturaPADal sito agenziaentrate.gov.it si informa:
“…le PA non potranno procedere al pagamento, neppure parziale, fino all’invio del documento in forma elettronica.”
ovvero la normale fattura cartacea o il suo equivalente in formato PDF (formato grafico) non sono più sufficienti per ottenere la certificazione del credito da un ente pubblico.
Dal 31 marzo 2015 l’obbligo di fatturazione elettronica scatta per tutte le Pubbliche Amministrazioni, incluse le PA locali come Regioni, Province, Comuni, Comunità Montane, ASL, etc.
(D.lgs. 24 aprile 2014 n. 66)

Il team di sviluppo GENESISOFT ha realizzato per Tommy la più semplice , immediata ed economica soluzione per:

  • ricevere fattura (formato XML specifico previsto dalla normativa)
  • accettare o rifiutare la fattura in formato XML
  • contabilizzare automaticamente il documento  (richiede modulo contabilità generale di Tommy)

 


 

albo_fornitoriCon la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale del D.Lgs. 163 del 2006 e i successivi decreti attuativi regolamentano le procedure che la pubblica amministrazione deve seguire per l’assegnazione dei contratti.
La pubblica amministrazione deve provvedere all’istituzione di un apposito albo dei fornitori qualificati nel quale le imprese possono iscriversi per poter partecipare all’assegnazione di lavori, forniture di beni e servizi.

L’albo deve essere pubblico e reso disponibile a chi lo voglia consultare.

Il team di sviluppo GENESISOFT ha realizzato una soluzione online che permette:

  • l’iscrizione del fornitore attraverso moduli anagrafici (completi di documentazione necessaria)
  • la notifica di avviso alla P.A. per un nuovo fornitore iscritto con la possibilità di accettare/rifiutare l’iscrizione
  • la notifica di avviso alla P.A. quando uno o più documenti relativi ad un fornitore iscritto e approvato risultano prossimi alla scadenza di validità

 


 

albo pretorioCon il 1º gennaio 2011 è entrato in vigore l’obbligo per le Pubbliche Amministrazioni di dotarsi di un Albo pretorio online da pubblicare sul proprio sito internet.
Pertanto, in base all’art. 32 c.1 della L. 69/2009, la pubblicazione di atti e provvedimenti amministrativi aventi effetto di pubblicità legale s’intende oggi assolta con la pubblicazione sui propri siti informatici da parte delle amministrazioni e degli enti pubblici obbligati.

Il team di sviluppo GENESISOFT ha realizzato una soluzione online che permette alla P.A. la pubblicazione e la gestione dei propri atti.

Albo pretorio online è un applicativo ideato e mantenuto dal progetto WPGov.  (www.wpgov.it).

 


albo pretorioIl decreto legislativo 14 marzo 2013, n. 33 riordina la disciplina sugli obblighi per le pubbliche amministrazioni di pubblicità, trasparenza e diffusione di informazioni e detta le regole di presentazione dei dati sui siti istituzionali.

Il team di sviluppo GENESISOFT ha realizzato una soluzione online che permette alla P.A. la gestione, catalogazione e pubblicazione dei documenti.

Amministrazione trasparente è un applicativo ideato e mantenuto dal progetto WPGov. (www.wpgov.it).

 

P.IVA 02157420460